MUV
Datathon
2020

6 - 19 Aprile

Registrati

Come migliorare concretamente la mobilità sostenibile dopo quello che è successo con covid-19?

Questa è sicuramente una delle sfide della MUV Datathon, un evento aperto a developer, data scientist, designer e a tutti coloro che possiedono il know-how per valorizzare i dati e sviluppare idee, insight e servizi innovativi per la mobilità sostenibile del futuro.

I dataset di MUV (insieme a molti altri open dataset) saranno il punto di partenza su cui lavorare e dare inizio a questa riflessione. L’evento è gratuito, interamente online ed aperto all'iscrizione di singoli o team fino ad un massimo 5 membri.

Il Datathon, organizzato dal Consorzio MUV, sarà l'ultimo appuntamento tra le attività di partecipazione e co-progettazione che hanno visto coinvolte comunità di cittadini e stakeholder della mobilità, in più di 12 paesi, con l'obiettivo di trovare il modo di promuovere comportamenti di mobilità più virtuosi, aggregare dati di sostenibilità individuali per ideare soluzioni più ecosostenibili e stimolare migliori politiche urbane.

A questo punto del progetto l'ultima cosa a cui avremmo potuto pensare era che una pandemia globale avrebbe stravolto (temporaneamente) tutto.In un momento storico come questo, in cui la scelta migliore per la mobilità è quella di "non muoversi", quale sarà l'impatto di questa esperienza sulla mobilità urbana nel futuro, quando la crisi globale sarà finita?

Il dataset MUV sulla mobilità sostenibile in 21 città del mondo può aiutare ad affrontare meglio questa domanda (e aiutarvi a innescarne di nuove).

Se non hai ancora scaricato l’app (male, molto male) puoi rimediare qui

Cos’è MUV?

MUV è un progetto di innovazione, finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020, per incoraggiare i cittadini ad adottare comportamenti di mobilità più sostenibili e, allo stesso tempo, i decision maker a co-progettare e pianificare politiche urbane incentrate sulle persone (e non sulle auto).

Se vuoi informazioni più precise sul progetto puoi trovarle qui

Challenge

La challenge propone di progettare strumenti di data analytic, data visualization, applicazioni e servizi utilizzando i dataset di MUV. I dati forniti dovranno essere messi in relazione e arricchiti da altri open dataset o API di servizi ritenuti utili.

La challenge è aperta a tutte le idee che ambiscono a facilitare la condivisione di informazioni e monitoraggio dati tra cittadini, city users, decision makers locali; stimolare comportamenti più sostenibili tra i cittadini; fornire strumenti utili agli operatori economici locali; dotare le pubbliche amministrazioni di sistemi innovativi di monitoraggio.

 
 
 
 
 
16 marzo- 5 aprile

Fase 1

Registrazione dei team

Registrati
5 aprile

Fase 2

Download del dataset e documentazione

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
6 - 19 aprile

Fase 3

Online Dathaton

20 - 26 aprile

Fase 4

Valutazione delle proposte

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
28 aprile

Fase 5

Proclamazione dei vincitori

Premi

Un premio del valore di 1000€ verrà assegnato al team finalista che ha ottenuto il maggior gradimento della giuria di esperti.

1°premio 1000€

2°premio 500€

Giuria

Giuseppe Colistra

Giuseppe è un ingegnere con alle spalle un background in IoT, Smart Mobility e Smart Cities. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Ingegneria Elettronica e Informatica. È fondatore e CEO di GreenShare SRL che progetta e sviluppa soluzioni ICT per la mobilità intelligente e sostenibile. Ha un curriculum fortemente orientato alla realizzazione di progetti di R&S, strategie di business e direzione strategica. Sempre attento alle innovazioni tecnologiche e sociali che potrebbero migliorare il nostro mondo. Anche un appassionato di rugby!

Luca Studer

Luca è ricercatore di ruolo e docente di Circolazione e sicurezza stradale presso il Politecnico di Milano. Dal 2006 è responsabile del Laboratorio Mobilità e Trasporti e responsabile di numerosi progetti di rilevanza nazionale ed europea nel settore della mobilità. Tra i MUVers più attivi della città di Milano, è anche uno tra i primi ambasciatori del progetto. Attento e interessato al potenziale nascosto dietro ai dati di mobilità raccolti, è curioso di scoprire le pratiche innovative che emergeranno durante questo datathon!

Joran Van Daele

Joran è uno dei responsabili dell'Open Data Management per la città di Gand con un'esperienza di successo nell'utilizzo dei dati della città per l'open innovation. Grazie a progetti, come PoliVisu e MUV, e ad altri eventi, Joran aiuta a massimizzare il potenziale degli open data a Gand e a far conoscere le sue possibilità al maggior numero possibile di persone. In qualità di organizzatore dell'annuale Apps For Ghent hackathon e del portale degli open data di Gand, Joran si impegna a sfruttare il rapporto tra la scienza dei dati e il bene sociale.

Andrea Vesco

Andrea ha conseguito un M.Sc. in Ingegneria delle Telecomunicazioni e un Ph.D. in Ingegneria Informatica e dei Sistemi. Nel 2010 è entrato a far parte del Networking Lab dell'Istituto Superiore Mario Boella (ISMB). Oggi collabora con la Fondazione LINKS, un'istituzione senza scopo di lucro che promuove, conduce e rafforza l'innovazione, i processi di ricerca e il trasferimento tecnologico. Il suo lavoro di ricerca è attualmente dedicato alla trasformazione digitale e alla sicurezza informatica applicata alle reti Internet of Thing (IoT) e alle Infrastrutture critiche connesse.